venerdì 16 dicembre 2016

Gesù secondo l'Islam.


Il Natale, che celebra la nascita di Gesù, è una delle più grandi festività cristiane, ma in realtà quella di Gesù è una figura importante anche per l'Islam.
I musulmani credono che sia un profeta di Dio (non suo figlio o la sua reincarnazione), che sia nato dalla Vergine Maria e che nel giorno del giudizio tornerà sulla terra per restaurare la giustizia e per sconfiggere l'Anticristo.
La sua nascita è un momento importante per alcuni musulmani che celebrano questa ricorrenza, seppur in modo non ufficiale, attraverso letture del Corano, riunioni familiari, elemosina e canti religiosi.
I musulmani non credono però che Gesù sia stato crocifisso: Dio lo salvò e lo portò a sé, mentre le fattezze di Cristo furono date a un altro uomo. I nemici di Gesù presero quest'uomo e lo crocifissero, pensando che fosse il figlio di Maria.
Gesù(in arabo Isa o Issa), Maria (Maryam) e l'arcangelo Gabriele (Jibrīl) compaiono tutti nel Corano, così come Adamo, Noè, Abramo, Mosè e altri personaggi della Bibbia.
La menzione di Gesù viene sempre accompagnata dall'eulogia «Su di lui la pace», simile a quella impiegata per il profeta Maometto: «Dio lo benedica e gli dia pace».
A Maria è dedicato un intero capitolo del Corano, l'unico in cui viene nominata una figura femminile e anche per l'Islam Maria era vergine quando diede alla luce Gesù. L'Islam rispetta tutti i profeti, compreso Gesù, e secondo il Corano chi non crede anche in lui non è musulmano.

Condividi l' articolo su Facebook

2 commenti:

Iman ha detto...

Unica nota è che non è stato Gesù (SallAllahu alehi WassAllam) a fare i miracoli descritti, poichè lui non ha poteri, i miracoli fatti da Isa (SallAllahu Alehi Wassallam) sono stati fatti per mano di Allah (SWT) ..nessun profeta può avere poteri eguagliabili a quelli di Allah (SWT)

najim ha detto...

Salam Alaykum,
ti ringrazio per la precisazione provvederò subito a correggere il post.